• martedì , 22 Giugno 2021

Vendita auto incidentate: come funziona?

Quante volte sarà capitato di leggere l’annuncio:” Compro auto incidentate”? Il commercio di questo tipo di veicoli sta emergendo in maniera sempre più netta e decisa. I fattori che ne hanno portato al potenziamento sono legati certamente alla crisi economica susseguente al lockdown dovuto alla pandemia di covid-19, ma in realtà anche prima di questo momento il mercato delle auto incidentate stava avendo un forte incremento sul territorio nazionale.

Diversi possono essere i motivi di questo sviluppo ed il più importante riguarda certamente il fatto che un veicolo, benché incidentato e non marciante, possa comunque avere un discreto valore commerciale, legato alle parti che non sono state significativamente danneggiate dall’impatto. Bisogna tener presente infatti che, anche nei sinistri stradali di maggior entità, molte componenti dell’auto restano indenni, come ad esempio i pezzi meccanici del motore o del cambio. Lo stesso spesso avviene per le parti elettroniche ed altri elementi costituenti l’interno del veicolo. La presenza di numerosi parti in buono stato può notevolmente aumentare l’appeal del veicolo e favorire la ricerca di un acquirente interessato.

Per quale motivo vendere la propria auto incidentata

Dopo un sinistro che ha irrimediabilmente danneggiato il proprio veicolo molto spesso si pensa alla rottamazione di quest’ultimo, in modo da liberarsene in maniera semplice e veloce. In realtà, anche la vendita potrebbe risultare allo stesso modo celere, e garantendo anche un buon introito al proprietario, che riuscirebbe così a ridurre i costi per l’eventuale acquisto di un’auto nuova. Grazie ai numerosi siti internet che si occupano di compravendita di automobili ed ai numerosi marketplace presenti sui social network risulterà davvero semplice reperire un acquirente in tutta sicurezza.

Oggigiorno vi sono infatti numerose persone interessate ad acquistare auto incidentate per potervi ricavare dei pezzi di ricambio oppure, se possibile, per rimetterle a nuovo e quindi utilizzarle o rivenderle. Ovviamente il profitto che proprietario può ricavare varia in base allo stato del veicolo e delle singole parti ancora funzionanti. Molto spesso alcuni pezzi possono avere una valutazione alta perché si tratta di pezzi ormai non più in produzione o perché comunque di difficile reperibilità presso gli autoricambi.

Come vendere un’auto incidentata

Al giorno d’oggi è ormai semplicissimo mettersi in contatto con potenziali acquirenti, che pubblicano su varie piattaforme degli annunci dal titolo:” Compro auto incidentate”. Prima di inserire online il proprio annuncio è necessario effettuare una valutazione del prezzo dell’auto che varia in base alle condizioni della stessa ed alla presenza di parti ben funzionanti o comunque in buono stato.

Per la valutazione ci si può affidare ai diversi servizi presenti in rete che si avvalgono della consulenza di soggetti esperti. Dopo aver effettuato una reale stima sul prezzo, si potrà pubblicare online un’inserzione personalizzata sui diversi siti internet che si occupano della vendita di automobili. Fondamentale è concludere l’accordo in massima sicurezza, in particolare scegliendo il metodo di pagamento che si ritiene più adeguato, certamente il pagamento in contanti risulta essere più sicuro, e sempre nel rispetto della normativa antiriciclaggio.

Related Posts

Leave A Comment