• martedì , 22 Giugno 2021

Miglior controller di sempre: qual’è secondo gli utenti?

Quale tra i tanti dispositivi sul mercato è il miglior controller di sempre secondo gli utenti?

La valutazione è stata fatta valutando i tutti i Joypad disponibili sul mercato, senza distinzioni tra piattaforme, generazioni o epoche.

Ovviamente i controller delle ultime generazioni sono avvantaggiati grazie a tecnologie moderne e maggiori possibilità di interazione, tuttavia anticipiamo subito che ne Series X ne PS5 hanno nei loro controller la scelta preferita tra gli utenti.

miglior controller videogiochi

Un po’ di storia dei controller

I primissimi controller di gioco non sono quelli che i giocatori più giovani sono abituati a maneggiare. Nessuno di questi ovviamente sarà considerato il miglior controller, a causa della scarsità di tecnologia soprattutto.

I primi controller veri e propri sono i Joystick integrati dei vecchi e cabinati arcade. Infatti, in principio quello era l’unico dispositivo di gioco disponibile e, come sapete, si poteva trovare solo in sale gioco o nei bar più frequentati.

Ovviamente queste “place” non sono più molto in voga, anche se tra gli appassionati, specialmente di picchiaduro, i Joystick trovano sempre spazio in versione moderna e più domestica.

Dopo i Joystick, uno dei primissimi controller ad essere introdotti sul mercato casalingo è stato il Joypad NES, iconico ed intramontabile, con il suo aspetto a mattoncino e il classico grigio NES a fare da padrone.

Pochi altri controller sapranno diventare vere e proprie icone del gaming e di un intero decennio (gli anni 80 ovviamente) come è riuscito il mitico NES con il suo controller.

E diciamo subito che la qualità di questo controller era pazzesca. Ancora oggi posseggo ben due controller NES, usati allo sfinimento, e la loro solidità è ancora intatta. Sicuramente i materiali utilizzati all’epoca erano di prima qualità, ma con le tecnologie a disposizione sono stati fatti dei veri e propri miracoli.

I tasti in dotazione sono davvero pochi, un D-pad, start, select e due bottoni. Non serviva niente di più per immergersi in straordinare avventure a 8 bit.

Poi fu la volta dello SNES e del SEGA Mega Drive, i veri mattatori della quarta generazione, ad introdurre nuovi controller. Entrambi portano a 6 i tasti di azione (su SNES due sono posti sulla parte alta) e le forme accennano una prima ergonomia dell’impugnatura.

Fino ai controller dei giorni nostri e al miglior controller

Poi le generazioni si susseguono in un vortice di innovazioni, fino alla stabilità, che prevede in linea generale due stick analogici in aggiunta, e due nuovi trigger nella parte alta. Oltre al maggior numero di input e all’ìimportanza delle leve analogiche, i motori di vibrazione fanno davvero la differenza nelle generazioni attuali.

Il controller che secondo utenti, esperti e dati di vendita ha saputo sfruttare le funzionalità e unirle ad un ergonomia e ad una solidità superiore, è stato il Controller PS4, il Dualshock 4.

Senza dubbio un controller dalle grandissime potenzialità che possono essere sfruttate a pieno da utenti di ogni fascia di età e qualità. L’ergonomia è pressoché perfetta, è la sensazione che si ha impugnandolo è quella di un dispositivo di qualità, molto duraturo e stabile. Questi aspetti sono stati apprezzati molto da utenti e critici, che lo hanno eretto a dispositivo di gioco N° 1 fino ai giorni nostri. Chissà che Dualsense una volta entrato nelle case di tutti i gamers non possa rimpiazzarlo…

 

Related Posts

Leave A Comment