• martedì , 1 Dicembre 2020

Le fasi della produzione musicale, come nasce un nuovo brano

Le fasi della produzione di un brano musicale sono diverse e contribuiscono tutte a ottenere un prodotto finale ottimale e di qualità, anche grazie alla collaborazione tra artista e produttore musicale.

Il produttore musicale non è sempre presente, alcuni artisti scelgono di autoprodurre la propria produzione musicalemusica, mentre altri si affidano a professionisti come quelli di Concertone, casa discografica indipendente dal 2002 e specializzata nella produzione di brani musicali, colonne sonore e videoclip.

Fatta questa premessa, andiamo a scoprire, con una veloce panoramica, quali sono le fasi per produrre un brano.

Pre-Produzione

La pre-produzione è quella fase che precede la registrazione della traccia musicale. I produttori e altre figure professionali affiancati all’artista, iniziano a lavorare su questa fase che include anche il processo di rielaborazione della composizione iniziale e dell’impostazione dell’arrangiamento finale.

Durante questa fase, produttore e altri professionisti oltre ad esprimere le proprie critiche sul brano, danno i loro contributi per migliorarlo. La pre-produzione include lo studio del brand con la band, se presente, per poi lavorare su quelle parti che non funzionano e valutare la stesura finale del brano.

Band, artista e produttore ascoltano la traccia registrata nella fase di composizione e apportano eventuali cambiamenti sia a livello di arrangiamento che di scelta di strumenti da usare e in che modo registrarli.

La fase di pre-produzione negli ultimi anni e, in particolare per i progetti con poco budget, si è spostata negli ambienti domestici o negli studi a basso budget di artisti e/o produttori, dove è comunque possibile ottenere fasi della produzione musicale di altissima qualità.

Registrazione  

Per registrazione si intende quella fase in cui l’audio o il MIDI degli strumenti musicali viene trasportato in una DAW (Digital Audio Workstation”, o negli studi che usano tecnologia analogica su nastro.

Questa fase avviene sotto la guida dell’ingegnere del suono che realizzare la base sonora. Poi produttori e arrangiatori lavorano sul brano, stando al fianco degli artisti per valutare che lo spirito del pezzo sia rispettato, fornendo anche consigli su come migliorare l’esecuzione dello stesso.

Post-produzione e Mixaggio

Con il termine post-produzione ci si riferisce alla fase di mixaggio ed editing dell’audio registrato. Viene coinvolto l’artista con il produttore musicale e i tecnici del suono.

Solitamente in questa fase si riarrangiano le tracce audio e MIDI per la disposizione finale, si fa editing per renderle più precise o correggere difetti di ritmo o intonazione, eliminando le parti audio non necessarie.

Poi vengono applicati gli effetti audio per realizzare il sound desiderato tramite la DAW.

Finalizzazione e Mastering

Questa è l’ultima fase: il mastering, ovvero l’adattamento delle frequenze, la compressione e correzione dei livelli di volume che sono presenti nel brano per renderlo più armonioso all’ascolto e riproducibile da qualsiasi diffusore audio, con un risultato il più vicino possibile a quello stabilito inizialmente dall’artista e dal produttore. Con il mastering si perfeziona il suono finale del prodotto.

Related Posts

Leave A Comment