• lunedì , 25 Maggio 2020

Materiali isolanti termici, quali scegliere?

I materiali isolanti hanno la proprietà di opporre notevole resistenza al passaggio del calore e del suono, isolando quindi l’area che circoscrivono.

Per quanto riguarda il calore, sono considerati materiali isolanti tutti quei materiali che vantano una conduttività termica.

Per il rumore, occorre distinguere  tra materiali in isolanti e assorbenti. I primi impediscono o attenuano il passaggio delle onde sonore, i secondi sono impiegati quanto si vuole assorbire una minor quantità di energia sonora o quando si vuole migliorare il comportamento acustico all’interno di un’area.

Tipologie di materiali isolanti

L’efficienza del materiale isolante è espressa dal coefficiente di conducibilità termica che indica la capacità di trasmettere calore. Un buon isolante ha una bassa conducibilità, quindi provoca poca dispersione di energia.

Pertanto, la qualità del materiale è inversamente proporzionale al valore del coefficiente di conducibilità termica. I migliori isolanti hanno un basso peso specifico e un ridotto contenuto di umidità.

I materiali isolanti sono suddivisi in quattro gruppi principali: sintetici, minerali, vegetali e di origine animale. Vediamoli nel dettaglio.

Materiali isolanti sintetici

Si tratta di composti chimici molto diffusi che vantano un costo contenuto. Hanno lo svantaggio di essere non riciclabili e poco traspiranti e per questo motivo poco salubri. In questo gruppo troviamo le schiume, il poliuretano espanso, il polietilene e il polistirene estruso.

Materiali isolanti origine minerale

In questo gruppo troviamo i feltri, l’argilla espansa, la vermiculite e la perlite, materiali ricavati dalle rocce che garantiscono eccellenti risultati in abitazioni che presentano delle infiltrazioni o che sono molto umide. Si tratta di materiali tra i più usati nell’edilizia. Non sono combustibili e sono molto resistenti alle muffe.

Materiali isolanti di origine vegetale

In questo gruppo rientrano le fibre di legno, il sughero e la cellulosa. Le fibre di legno sono largamente impiegate in edilizia in quanto sono ottimi isolanti termici, il sughero è igienico, non combustibile, riciclabile e ha una lunga durata nel tempo.

Materiali isolanti solanti di origine animale

I materiali isolanti di origine animale sono principalmente utilizzati nelle intercapedini o come supporto. Tra questi quello più comune è la lana.

Caratteristiche dei materiali isolanti

Indipendentemente dalla tipologia di isolante che si intende utilizzare, è giusto conoscere le caratteristiche di ciascun materiale per capire se è idoneo per l’utilizzo.

Un buon materiale isolante, per essere considerato tale, deve avere una bassa dispersione di energia termica, non deve essere tossico, stabile anche sul lungo periodo, non attaccabile da muffe e parassiti   , resistente al fuoco, ignifugo per natura o previo trattamento.

Per una corretta applicazione dei materiali isolanti è opportuno conoscere quelli che sono i principi che regolano la dispersione del calore. L’aria calda tende a disperdersi nei punti più freddi della casa: vani delle scale, scantinati, finestre, solai ed aumenta in corrispondenza di tutte le superfici vetrate e del tetto.

Con l’impiego dei materiali isolanti si aumenta l’efficienza energetica della casa, si diminuiscono i consumi e si risparmia sui costi di riscaldamento.

Related Posts

Leave A Comment