• martedì , 20 Agosto 2019

Come si prepara la pastiera napoletana

La pastiera napoletana è senz’ombra di dubbio uno dei dolci più apprezzati e conosciuti della pasticceria locale.

Realizzata con una base di pasta frolla, ripiena di crema di grano e ricotta, oltre ad aromi a base di acqua di fiori d’arancio, spezie e canditi, il risultato finale è una vera e propria esplosione di sapori. Entriamo quindi nei dettagli e scopriamo assieme come si preparare la pastiera napoletana.

Come si prepara la pastiera napoletana

Per preparare la pasta frolla della pastiera napoletana bisogna utilizzare farina 00, uova, tuorlo d’uovo, burro a temperatura ambiente, zucchero e vanillina. Per quanto riguarda il ripieno, invece occorrono grano precotto, latte, burro a temperatura ambiente, scorza di limone, estratto di vaniglia, ricotta, zucchero, uova a temperatura ambiente, canditi, cannella e acqua ai fiori di arancio.

Una volta visto quali ingredienti bisogna utilizzare per preparare la pastiera napoletana, vi ricordiamo che per iniziare la preparazione di questo dolce bisogna partire dalla realizzazione della pasta frolla.

In tal senso bisogna disporre a fontana su un tavolo farina e zucchero, per poi mettere al centro del burro a pezzetti ammorbidito, zucchero, uova e vanillina.

Procedere sbattendo le uova al centro della fontana e man mano incorporare i vari ingredienti. Una volta amalgamato tutto, si deve lavorare la basta su un piano infarinato, fino a quando si ottiene un composto liscio ed omogeneo. Avvolgere il composto così ottenuto con la pellicola e riporre in frigo.

A questo punto bisogna procedere con il ripieno. Versare il grano gatto in una pentola con latte, burro, scorza di limone e portare a cottura per circa 20 minuti. Una volta ottenuto un composto cremoso, spegnere la cucina e lasciare raffreddare, avendo l’accortezza di eliminare le scorze di limone. 

In un’altra ciotola bisogna mescolare zucchero e ricotta di pecora, aggiungere la crema di grano, canditi precedentemente tritati con il mixer e le uova. Proseguire aggiungendo la cannella, acqua di fiori di arancio ed essenza di vaniglia.

Amalgamare i vari ingredienti con una frusta a mano e in seguito stendere ¾ della pasta frolla su una spianatoia infarinata. Mettere la pasta frolla in una tortiera precedentemente imburrata e versare il ripieno. Tagliare quindi delle strisce di pasta frolla per decorare la parte superiore.

Per finire, cuocere in forno ventilato preriscaldato a 160° per circa un’ora e il gioco è fatto.

Pastiera napoletana: alcuni consigli utili

Dopo aver visto come realizzare la buonissima pastiera napoletana, vi ricordiamo che si tratta di una ricetta che si tramanda di generazione in generazione e pertanto non potete visitare la Campania senza assaggiarla.

A differenza di quanto si possa pensare, i canditi sono necessari in quanto aiutano a rendere la pastiera più profumata e morbida. Inoltre, per quanto riguarda la ricotta è necessario optare solamente per della ricotta di qualità, ricordando che è meglio usare la ricotta fresca piuttosto che quella industriale.

Ci sono alcuni trucchi che gli addetti al settore utilizzano per realizzare delle pastiere davvero ottimali e pertanto se volete assaggiare la vera ricetta tradizionale, vi suggeriamo di recarvi presso la pasticceria Fratelli Chirico Caserta. Si tratta di una raffinata pasticceria artigianale della zona che vanta ben due generazioni di esperienza nella preparazione di dolci di ogni tipo e tra questi ovviamente non può mancare l’intramontabile pastiera.

Related Posts