• sabato , 19 agosto 2017

Qual è la differenza tra tanga, il perizoma, la brasiliana e il classico slip?

Quasi tutte le donne sanno la differenza tra tanga, brasiliana, perizoma e slip, ma alcune, quelle più giovani, a volte, hanno dei dubbi, per questo motivo di seguito andremo  alla scoperta di tutti i dettagli che caratterizzano i vari capi intimi.

Gli indumenti intimi femminili sono davvero tantissimi, per le donne, in molti casi, non c’è nemmeno tanta differenza tra un modello e l’altro, la scelta ricade spesso su quello con cui si sentono a proprio agio, per i maschietti, invece, si tratta di intimo di lusso, visto come un accessorio in più, poiché spesso restano ipnotizzati dalle forme e dalle curve del corpo femminile.

Per chi è interessato a conoscere la netta differenza che separata uno slip da un tanga, o da una brasiliana o perizoma, lo invitiamo a leggere di seguito.

Slip: si tratta della classica mutanda aderente e non troppo sgambata, dotata di elastico in vita, solitamente sono indumenti molto comodi, realizzati in cotone o in microfibra, seta, poliammide, lycra e nylon.

Tanga: è una mutanda sottile simile allo slip ma più sgambata sia davanti che sul dietro. La parte posteriore è leggermente inferiore al davanti, ma è talmente sgambata che, sui fianchi, ha un pezzo di stoffa sottile, un nastro, una piccola corda o un elastico di non più di 1 cm di altezza. La parte davanti e quella di dietro possono avere la forma di due triangoli.

Perizoma: viene spesso scambiato col tanga, ma si differenzia per alcuni dettagli, questo può essere sgambato o meno sul davanti, ma nella parte posteriore è talmente stretto che ha una striscia sottilissima di tessuto, per cui il lato B viene lasciato quasi del tutto nudo. Esiste la versione sia femminile che maschile.

Brasiliana: si tratta di una via di mezzo tra tanga e perizoma, è abbastanza sgambato, ma le natiche sono parzialmente scoperte, due lembi di stoffa, quasi sempre di pizzo, le coprono in diagonale, ricongiungendosi poco prima del cavallo. Per cui la parte posteriore è più sottile rispetto al classico slip ma copre una buona parte del sedere, a differenza del perizoma che lo lascia tutto scoperto.

Le mutande della nonna: sono le mutande più comode che ci siano, un tempo le nonne le usavano, erano tipo lenzuola elasticizzate e forate, oggi, non vengono  e sono viste quasi come una cintura di castità perché per niente sexy e sensuali. Per cui, sono assolutamente da evitare, a meno che non siate nel periodo mestruale e volete stare comode, ma non fatele vedere in giro.

Related Posts