• domenica , 11 Aprile 2021

Materiale elettrico: tipologia e marche migliori

Quando si parla di materiale elettrico ci si riferisce a materiali fondamentali per  qualsiasi lavoro destinato alla realizzazione di impianti elettrici, sia per le abitazioni, che per le industrie.

Un vero e proprio mondo  che comprende tutta una serie i accessori, prodotti ed articoli volti a realizzare e fare funzionare in maniera corretta tutto ciò che ha a che fare con l’elettricità. Gli impianti elettrici svolgono un ruolo di fondamentale importanza nelle nostre vite: provate ad immaginare un mondo senza elettricità.

Consentono di  realizzare un ambiente dotato di tutti i comfort possibili, e lo fanno attraverso collegamenti realizzati  per far arrivare la corrente nei diversi luoghi ed ambienti. Quindi il materiale elettrico è fondamentale per le nostre vite.

 Materiale elettrico: tipologie

Parlare di tipologie di materiale elettrico è quasi impossibile, dato il numero elevato di componenti ed accessori che ne fanno parte.

Scatole di derivazione

Tra gli articoli più importanti che rientrano nella categoria di materiale elettrico ci sono le scatole di derivazione, alle quali  arrivano tre cavi che provengono dall’interruttore differenziale. Si rivelano molto utili per la realizzazione di  impianti in muratura o per le pareti leggere come quelle fatte in cartongesso. In commercio troviamo scatole di derivazione da esterno realizzate in diversi  materiali e scatole di derivazione da incasso, facili da installare ed invisibili.

Scatole portafrutto

Altro elemento fondamentale tra il materiale elettrico è la scatola portafrutto. Le scatole portafrutto sono delle piccole cassette dove vengono inseriti interruttori, prese e apparecchi di comando. Sono presenti in tutti gli  impianti elettrici e possono essere di diverse dimensioni in base al  numero di componenti che devono ospitare.

Possono contenere da 1 a 6 frutti e, se impiegate con un tubo rigido a vista, garantiscono l’isolamento dell’ambiente.

Sono note anche come scatole elettriche da incasso, perché nella maggior parte dei casi vengono installate all’interno della muratura. I sistemi a vista in effetti sono oggi sono scarsamente utilizzati, soprattutto negli impianti elettrici civili.

Tubi protettivi

Altri elementi  fondamentali che fanno parte  dell’impianto elettrico sono i tubi protettivi.

I tubi protettivi ed i relativi accessori sono destinati alla protezione di conduttori o cavi negli impianti elettrici o di telecomunicazione.

È importante  scegliere con cura queste parti dell’impianto, anche perché hanno il compito di contenere, tutti quegli elementi degli impianti elettronici, come i collegamenti per la TV, per il telefono o per gli allarmi.

È fondamentale che i tubi protettivi rispettino alcune norme fondamentali. In base alla normativa  il colore arancione deve essere usato soltanto in combinazione con materiali in grado di propagare la fiamma. Sono importanti anche  la dimensione  in termini di diametro e gli accessori correlati, che devono dare la possibilità di manovrare i  cavi dell’impianto anche a seguito dell’installazione.

Per quel che concerne le misure i tubi protettivi , generalmente ci si orienta per  diametri da  16, 20 e 25 millimetri. Per quel che riguarda invece i materiali troviamo, tra gli alti,  il polivinile o il PVC. I tubi corrugati sottotraccia sono realizzati con un materiale flessibile che si rivela molto utile, in particolare quando non si intendono inserire troppe interruzioni o derivazioni nell’impianto elettrico: si tratta di una tipologia di tubi  adattabile quasi a tutte le situazioni.

Manicotti o pressatubi

I manicotti o  i pressatubi servono per collegare le estremità dei tubi  che vengono collocati all’interno delle scatole e che servono ad agganciare i tubi.

Fascette fissatubo

Servono per il fissaggio dei  tubi. Le fascette fissatubo possono essere realizzate in acciaio zincato o in acciaio inossidabile. Sono note anche con il nome di  collari.

Comandi impianto elettrico

Gli apparecchi di comando sono i dispositivi che consentono  di comandare un’ azione. Per quel che riguarda gli impianti elettrici, gli apparecchi di comando più diffusi negli impianti civili sono gli interruttori, i deviatori, gli invertitori ed i pulsanti. Attraverso gli apparecchi di comando si possono accendere e spegnere le luci. Anche gli apparecchi di comando fanno parte del materiale elettrico.

Le migliori marche di materiale elettrico

Quando si sceglie il materiale elettrico è importante tenere presente la qualità. Per questo è sempre consigliabile rivolgersi a marchi noti leader nel settore. Si tratta infatti di elementi ed articoli troppo importanti e non si può non tenere in considerazione la garanzia di marchi che vantano un knowhow prezioso. Ci sono materiali elettrici che restano nascosti, altri che, invece, sono in vista. Nella scelta è quindi importante considerare qualità e lato estetico.

Tra i migliori marchi di materiale elettrico spiccano indubbiamente Bticino e Vimar.

Bticino può essere definito lo specialista globale delle infrastrutture elettriche e digitali dell’edificio. Offre l’intera gamma di prodotti per realizzare impianti elettrici, per distribuire l’energia, per realizzare impianti domotici, quadri, armadi e componentistica per l’automazione, sistemi guidacavi, passerelle portacavi, citofonia e videocitofonia, di soluzioni per la smart home.

Vimar è un altro importante e noto brand del settore che produce e distribuisce l’intera gamma di  materiale elettrico proponendo diverse serie di accessori e complementi cosi da soddisfare tutte le esigenze: dalle più basiche alle più elaborate. Il marchio, che vende anche on line, si rivela un vero e proprio punto di riferimento per chi è alla ricerca di materiale elettrico di alta qualità.

Entrambi i brand si rivolgono sia al consumatore finale che all’installatore.

Oggi si può acquistare materiale elettrico di qualità, oltre che con il metodo tradizionale nei negozi specializzati, anche on line con tutti i vantaggi correlati. L’acquisto on line permette  di poter scegliere tra più prodotti e tra più marchi; di poter fare confronti tra marchi, tra prezzi, tra tipologie; di risparmiare in termini di tempo ed in termini economici.

Related Posts

Leave A Comment