• martedì , 20 Agosto 2019

Pulizia dentale: cosa dobbiamo sapere

La pulizia dentale potrebbe sembrarti qualcosa da fare solo dopo aver perso alcune visite dal dentista, ma in realtà la pulizia dentale è una procedura specifica eseguita dal tuo igienista dentale per prevenire curare le gengive e le malattie parodontali. Dovrebbe essere fatta con regolari appuntamenti di pulizia professionale ogni sei mesi.

La necessità di una pulizia profonda

Quando ci si reca dal dentista, l’igienista dentale utilizzerà uno strumento apposito nell’area intorno ai denti per vedere se ci sono aree tra il dente e la gengiva dove si sono formati o si potrebbero formare i batteri, placca e tartaro. La profondità del tessuto gengivale tra i denti e le gengive sono chiamate tasche quando è di cinque millimetri o più, L’American Academy of Periodontology raccomanda che ogni adulto riceva una valutazione parodontale ogni anno per determinare se è necessario un trattamento aggiuntivo specifico. La misurazione della profondità della tasca è solo una parte di una valutazione dentale.

Idealmente, le normali tasche sane non supereranno i 3 millimetri di profondità, secondo l’Istituto nazionale di ricerca dentale e craniofacciale (NIDCR). Se le tasche superano i 5 millimetri, il tuo dentista potrebbe prescrivere un appuntamento con l’igienista dentale per curare questo problema.

Processo di pulizia dentale

La pulizia dentale comporta la rimozione di placca e tartaro dalla superficie dei denti e dall’area della tasca tra i denti e le gengive.

L’igienista dentale può eseguire la pulizia dentale utilizzando strumenti ad ultrasuoni elettriceorici o strumenti manuali.

L’altra parte della pulizia dentale è quando l’igienista dentale utilizzerà uno strumento specifico per rimuovere la placca e il tartaro dalla superficie delle radici dei denti. Questa procedura richiederà un minimo di due visite: potrebbe essere necessaria una prima visita di follow-up per confermare che le gengive e i denti siano sani e che non c’è troppa profondità nelle tasche delle gengive.

Cura dopo gli appuntamenti di pulizia dentale

Idealmente, dopo questo appuntamento di pulizia profonda, i batteri nelle tasche dei denti saranno rimossi e nelle settimane successive le gengive dovrebbero diventare più sane se la persona segue un’igiene orale ogni giorno.

Oltre al dentifricio si potrebbe usare un collutorio per ridurre i batteri nella bocca.

Se la pulizia dentale e le visite periodiche dal dentista non sono sufficienti per invertire la malattia parodontale, è necessario consultare un parodontologo per una consultazione e prendere in considerazione la determinazione del trattamento futuro in relazione anche ad un intervento chirurgico.

Related Posts