• venerdì , 20 Settembre 2019

Perdita di capelli: perchè avviene e come contrastarla

Perdere capelli è un fenomeno che riguarda tutti e che accade ogni giorno: sotto la doccia, mentre ti spazzoli o ti stai asciugando i capelli. E’ un fenomeno assolutamente normale, quando si perdono dai 50 ai 100 capelli al giorno.  Ma quanto la perdita riguarda un numero più consistente di capelli allora dobbiamo approfondire la questione, capire come mai sta succedendo ed intervenire quanto prima. Sono diversi i motivi per cui si arriva a perdere i capelli. In questo articolo andremo ad esaminare il fenomeno della perdita di capelli dovuta dal Telogen Efflovium, che si verifica dopo un evento particolarmente stressante.  Ormai è dimostrato che stress e la nostra salute psicologica influenzano la salute dei nostri capelli.

Perdita di capelli a causa del Telogen Effluvium

Il telogen effluvium è un fenomeno che si verifica dopo eventi particolarmente delicati in primis dopo la gravidanza, un importante intervento chirurgico, nonchè una drastica riduzione di peso o altri eventi altamente stressanti riguardanti la nostra vita personale. Esso consiste nel perdere grandi quantità di capelli ogni giorno, normalmente  quando si fa lo shampoo, si asciugano o si spazzolano i capelli. Ma non solo, questo fenomeno può anche comparire come  un effetto collaterale di alcuni farmaci, in particolare modo antidepressivi, beta-bloccanti e farmaci anti-infiammatori non steroidei. Durante il telogen effluvium, i peli si spostano più velocemente del normale dalla sua fase di crescita nella fase di “riposo”.

I sintomi del Telogen Effluvium:

le donne con telogen effluvium di solito notano la perdita dei capelli da 6 settimane a 3 mesi dopo un evento stressante. All’apice del fenomeno si può arrivare a  perdere una manciata di capelli per volta.

I test per verificare se siamo affetti da Telogen Effluvium:

Purtroppo non ci sono test per il Telogen Effluvium, ma il dottore potrebbe chiederti di recenti eventi stressanti della tua vita e cercare piccoli bulbi “a forma di clava” sulle radici dei capelli caduti. I bulbi indicano che i capelli hanno attraversato un ciclo completo di crescita, suggerendo che il ciclo potrebbe essere accelerato a causa dello stress.

Cosa si può fare:

In alcuni casi, come la gravidanza o un intervento chirurgico importante, potrebbe essere sufficiente attendere il tempo necessario a rallentare la caduta dei capelli. Se invece il colpevole della caduta dei capelli è un farmaco, chiedi subito al medico di ridurre il dosaggio o cambiare direttamente farmaco. Se infine la caduta dei capelli è legata allo stress, fai del tuo meglio per ridurre l’ansia. Potresti dedicarti ad attività piacevoli e rilassanti, come yoga, pilates, ricorrere alla meditazione. Ricordati inoltre di cercare il sostegno di amici e familiari. Se si sta affrontando un brutto momento, in cui ti senti perso e con le pile scariche puoi sempre rivolgerti ad un psicologo per avere un supporto psicologico.

Un ultimo importante consiglio: prenditi cura dei tuoi capelli con specifici PRODOTTI ANTICADUTA. Per esempio sul mercato puoi trovare il  Framesi Kit Morphosis Desifying Sensitive scalp,  un vero e proprio programma intensivo densificante per cute sensibile che riduce la perdita dei capelli. Il kit contiene 2 scatole di fiale e 1 flacone di shampoo per 2 mesi di trattamento. Il 90% di chi lo ha provato si dichiara pienamente soddisfatto a fine trattamento. Già dopo 6 settimane i risultati sono visibili.

Related Posts