• venerdì , 24 novembre 2017

La veneziana piu adatta alle tue esigenze

Nelle mattinate e nei pomeriggi in ufficio o in studio è uso comune cercare di filtrare la luce proveniente dall’esterno, a volte oggetto di fastidi vari, soprattuto per coloro che usano il pc, altre volte utile per chi lavora in studi di design, dove diventa fondamentale studiare le ombre e gli effetti della luce ad esempio. Tuttavia è bene trovare una soluzione per controllare la luminostià nella propria stanza, per questo uno degli oggetti più comuni e più efficaci utilizzati ormai da deccenni è la tenda veneziana. Infatti con un semplice movimento di bacchetta o con un click di telecomando, essa può filtrare e direzionare la luce proveniente dall’esterno a nostro piacimento.

 

Ogni tenda di questo genere ha le sue peculiarità: ad esempio esistono numerosi materiali che possono essere utlizzati per la produzione della veneziana e ciascuno comporta diverse funzionalità, caratteristiche e prezzi. Le più comuni sono le veneziane in Alluminio che, insieme a quelle in PVC, rientrano nella famiglia del “risparmio”, in quanto sono materiali poveri dalle medie prestazioni che si possono acquistare o, a volte, trovare dei kit negli store del “fai da te”, esse possono essere un buon compromesso per una soluzione semplice e veloce che non richieda particolari utilizzi. Se invece si vuole passare a materiali più efficaci da punto di vista prestazionale e che resistano nel tempo, allora si possono trovare delle venziane in Legno o in Plexiglass. Questi prodotti di nicchia non sono facili da trovare, la loro produzione richiede un lavoro più lungo e più accurato e ciò comporta un modico prezzo, soprattuto per le venziane in legno, la cui realizzazione è opera di un artigiano specializzato nella maggior parte dei casi. Tuttavia esse rispecchiano il buon gusto di ogni designer che vuole dare un tocco maestoso ed elegante all’ambiente, per questo motivo essi sono prodotti rari da trovari e spesso unici e personalizzati.

Per quanto riguarda le veneziane più ricercate, a seconda dei gusti e dall’ambiente si opta per un materiale piuttosto che un altro: in generale, per gli spazi interni sono più adatte in alluminio e legno. In particolare, se sono incassate nel vetro o nel fermavetro si usano le piu’ piccole in alluminio, mentre per verande o vetrate scorrevoli sono consigliate sempre in alluminio, ma un po’ più grandi. Per l’esterno invece si può usare venziane in particolari leghe di alluminio apposite oppure in legno da esterno, utilizzando il massello, in modo da resistere a fattori esterni come vento o pioggia.

Infine è bene concludere con qualche consiglio utile una volta che si è scelto di utilizzare le venziane, soprattuto se si ha la necessità che durino a lungo e che risultino un buon investimento per la casa. Le precauzioni da prendere sono davvero poche, nello specifico bisogna pulirle periodicamente utilizzando acqua e sapone, senza ricorrere all’utilizzo di sgrassatori troppo forti che possono portar via la vernice, e per bisogna cercar sempre di orientare la lamella orizzontalmente prima di sollevare la veneziana così da salvaguardare la cordicella ed evitare la sua rottura.

Related Posts