• sabato , 29 aprile 2017

I materiali più comuni per la scelta delle finestre

Le finestre sono un elemento importantissimo in ogni abitazione, perché isolano dall’esterno e permettono di usufruire di diversi vantaggi, che variano a seconda del tipo di materiale scelto; in questo articolo vedremo quali sono i materiali in commercio con i rispettivi pro e contro.

Se siete tra quelli che devono acquistare delle finestre udine ma non avete la minima idea di quale materiale scegliere, di seguito potrete farmi un’idea di tutti quelli in commercio e valutare attentamente il più adatto alle vostre esigenze.

Le finestre in pvc

Il PVC è un materiale che negli anni si è affermato particolarmente nella produzione di serramenti, con un miglioramento delle caratteristiche ma conservando il buon rapporto qualità/prezzo. Il PVC assicura lunga durata, non ha bisogno di manutenzione particolare, resiste alle intemperie, agli urti, ai raggi Uv. Il PVC si chiama polivinilcloruro ed è un polimero termoplastico viscoso, la struttura interna si può rafforzare con elementi in acciaio.

Le finestre in legno

Le finestre in legno offrono prestazioni superiori di isolamento termico rispetto a quelle in alluminio o a quelle in PVC, alcuni test hanno evidenziato come queste siano ancora più performanti nell’isolamento acustico. Essendo igroscopico, assorbe umidità nelle stagioni più fredde e torna alla condizione inziale quando il clima più secco.  C’è bisogno di un certo tipo di manutenzione, bisogna controllare almeno due volte l’anno e verificare lo stato del film di vernice che protegge il legno. In caso di alterazioni si deve intervenire per prevenire eventuali danneggiamenti.

Le finestre in metallo

Tuttora le finestre sono realizzate soprattutto in alluminio, acciaio, leghe e ferro, l’evoluzione di questi materiali assicurano isolamento termico e acustico, sono costituiti di profilati, durante l’installazione vengono inseriti dei separatori in materiale plastico, rinforzato con fibra di vetro, a bassa conducibilità. Grazie a questa divisione si riduce il passaggio termico e viene eliminata la sensazione di freddo o caldo che solitamente si avvertiva toccando i vecchi serramenti in metallo.

Questi singoli materiali possono essere utilizzati anche in combinazione, per esempio combinando alluminio e legno, si hanno due possibilità, la struttura portante in alluminio e il legno come copertura esterna, oppure il legno per l’interno e l’alluminio per l’esterno.

Questa combinazione ha lo scopo di offrire un isolamento termico, nonché una lunga durate delle finiture, e la resistenza agli agenti atmosferici, infine, l’estetica del legno da un tocco di design e rende l’ambiente più caldo e accogliente.

Related Posts