• martedì , 14 agosto 2018

Cosa significa Fashion?

La traduzione letterale di fashion è moda. Questo termine inglese, entrato di diritto nel dizionario italiano, viene utilizzato anche con l’altra sua accezione: trend. A proposito, ma siamo davvero così sicuri che si tratti di un termine anglosassone al 100%? Andando a investigare nella storia della lingua inglese si scopre in realtà che anche questa, come altre diecimila e più, è una parola che nel vocabolario inglese è stata importata dalla Francia. Si parla genericamente di fashion quando si ha a che fare con le tendenze inerenti alla moda e all’estetica, quando un accessorio è accattivante, quando un capo d’abbigliamento crea proseliti. Si dice che un abito è fashion quando è bello e originale, ma anche quando lo è un dettaglio dall’arredamento della casa, o oggetti personali e non, insomma qualunque oggetto può essere fashion. Il fashion riguarda inoltre tutto ciò che ha che fare con il settore moda in senso più ampio: sfilate, industria tessile, produzioni artigianali, design. Si applica anche all’industria della gioielleria, della pelletteria, ed altri settori.
Si tratta di un settore in grado di coniugare nel migliore dei modi innovazione e tradizione, un settore che, a testimonianza di quanto si va dicendo, registra in Italia il primo fatturato nazionale per le esportazioni tra i Paesi dell’Unione Europea. È pertanto di grande importanza riconoscere i settori economici più promettenti, quelli che in sostanza prospettano il futuro più roseo a chi vi è coinvolto. Tra questi, in Italia, c’è senza dubbio il settore della moda e del fashion. Tanti giovani sognano ancora di lavorare nella moda. Ma cosa vuol dire lavorare nel mondo della moda? E quali e quante sono le professioni legate al fashion cui indirizzare i giovani? Sono senza dubbio svariate, e ognuna di esse ha un ruolo diverso e peculiare.

Lavorare nella moda oggi? Come nel Medioevo, contano maestranza e conoscenza.

La moda assomiglia sempre alla società che riflette. La società di oggi è un caos fantastico, risultato di cambiamenti lenti ma incisivi che vanno avanti dagli anni novanta: la globalizzazione, la caduta delle ideologie e internet.

Oggi non c’è più distinzione tra cultura dominante e controcultura. Il logo, un tempo segno distintivo della brand-ideologia, è minimizzato o viene utilizzato come elemento decorativo. La moda è un settore infinito, non copre solo abbigliamento e accessori ma potenzialmente, se intesa come estetica, anche settori come arte, musica, architettura, tecnologia, fino ad arrivare al cibo e agli oggetti d’uso quotidiano come può una banale presa multipla. Il web e tutto ciò che ne concerne, ha rivoluzionato completamente il mondo della moda. Possiamo dire che lo ha trasformato sotto varie forme.


Il web ci ha abituato che chiunque può accedervi, dunque chiunque può esprimere il proprio parere senza filtri di vario genere. Questo dato non può passare indifferente considerando che al giorno d’oggi la realtà che ci circonda passa attraverso una rete Wi-Fi. Ogni domanda e ogni risposta che ci salta per la testa la rivolgiamo al nostro amato web. Lo sviluppo della moda sul web avviene attraverso la promozione. I più grandi brand mondiali hanno un loro spazio in rete. Infatti ognuno di essi ha un sito Internet che lo rappresenta, dove vengono reclamizzati tutti i nuovi capi più in voga e le nuove uscite. Senza parlare di tutte le date e il luogo dei campionari di esposizione, che interesseranno tutti gli esercenti che acquisteranno in grandi quantità gli abiti che più li colpiscono, per poi rivenderli presso il proprio negozio. Lo stile e l’accoglienza, sono il segno distintivo della boutique, dove fare shopping, è come viaggiare in un microcosmo estetico da poter afferrare con mano Se cercate lavoro nella moda, una buona notizia: le assunzioni fashion tramite LinkedIn in Italia sono in aumento. Creare un profilo che spacca, scegliere l’immagine giusta, partecipare alle discussioni. Ecco come usare il social network per trovare lavoro nel fashion system Due i settori più vivaci il Luxury Good and Jewellery e il Retail. Se anche voi state cercando un lavoro nel fashion, comunque, siete in buona compagnia: la moda (insieme alla finanza) è uno dei settori ai primi posti nei desideri dei professionisti. Lo dice sempre LinkedIn appunto che di recente ha anche ha reso noto i primi tre annunci che hanno ricevuto più candidature da parte dei suoi oltre 11 milioni di utenti italiani nel 2017. Ebbene, sono due su tre quelli che riguardano il mondo fashion.
Avere successo nel mondo della moda non è un’impresa facile. Anche se alcuni dei nomi e dei volti più conosciuti del business sembrano farlo facilmente (e spesso in grande stile), rimane comunque un percorso in salita. Tra i vari capi, i jeans sono l’indumento fashion e comodo per eccellenza.
Ma oltre questa caratteristica, ne possiedono un’altra: la versatilità.
Infatti, a seconda del proprio corpo e dell’outfit che si vuole indossare, essi si dividono in vari modelli, categorie e generi. Nel Fashion il jeans è, probabilmente, l’unico capo di abbigliamento che non manca in nessun armadio. Collezioni fashion, uomo e donna, borse e accessori di lusso trovano posto in questo splendido e magico ambiente.Tutti i dati rappresentano un trend di vendite online del Fashion in crescita, una tendenza che ancora, troppo spesso, non è sfruttata dalle aziende che tradizionalmente sono protagoniste di questo comparto Il contributo del Fashion nell’eCommerce di prodotto è secondo solo a quello di Informatica ed elettronica Non resta, quindi, che lasciarsi stuzzicare dal vasto assortimento di brand e scoprire tutti i consigli utili per uno shopping entusiasmante. A livello mondiale il mercato della moda ha un valore di circa 3.000 miliardi di dollari, ma non tutti sanno che il denim rappresenta solo il 2 percento di questa cifra. Ciò nonostante il mercato del jeans è di fondamentale importanza per l’industria. Ogni stagione porta sempre con se po’ di euforia perché, in qualche modo, bisogna aggiornare il guardaroba e fare il punto sui capi su cui puntare. La stagione fredda si avvicina a grandi passi e, per non farvi trovare impreparate, è finalmente arrivato il momento di fare il punto e di scoprire quali saranno le tendenze moda autunno/inverno 2018/2019 che ci accompagneranno durante la prossima stagione. Solo il pensiero di essere travolte dal freddo vi fa avere già nostalgia dei colori estivi? Non temete, perché sarà caratterizzato da tinte forti, in grado di combattere la monotonia dei classici toni invernali, compreso il grigiore tipico delle giornate più cupe. Il colore non accenna ad andare in letargo, anzi, si mescola al nero, per contrasti caldi e tocchi energici.

 

Related Posts