• domenica , 24 giugno 2018

Cosa fare per avere denti bianchi e sani

Per avere denti bianchi e sani bisogna seguire alcune regole basilari e importanti, ma soprattutto avere costanza e non dimenticare di lavarli ogni giorno utilizzando prodotti specifici consigliati dal proprio dentista di fiducia.

Le regole si basano soprattutto su prevenzione e buona igiene orale quotidiana, ma anche su controlli periodici presso i migliori professionisti del settore.

Attenzione all’igiene orale

Una buona igiene orale è fondamentale per tenere denti bianchi e puliti, deve essere una prassi quotidiana, i risultati che si ottengono dipendono da vari fattori, tra cui la scelta dello spazzolino e il modo in cui si utilizza; l’utilizzo del filo interdentale, il tipo di dentifricio che si utilizza e il collutorio.

Quando si utilizza lo spazzolino, bisogna prestare molta attenzione alla parte più vicina alla gengiva, perché in quel punto di accumulano placca e tartaro.

Inoltre, sono necessarie delle sedute professionali almeno ogni sei mesi, per agevolare i pazienti, molto studi dentistici come Implantomat offrono sedute di igiene dentale 19€.

Implantomat vanta diversi centri odontoiatrici dislocati in varie regioni, tra cui Lazio, Toscana, Lombardia, Veneto e Piemonte, nel corso degli anni si è prestata molta attenzione alla selezione del personale, per affidare i pazienti ai migliori chirurghi odontoiatri.

La forza economica acquisita dal Gruppo rende possibile un’economia di scala davvero eccellente con tutti i fornitori, favorendo un risparmio interessante sugli acquisti che rende Implantomat il primo per rapporto qualità/prezzo con un risparmio del 65% su ogni tipo di prestazione erogata.

Prevenzione

La prevenzione deve iniziare da piccoli, i bambini devono imparare fin da subito le tecniche di igiene orale per tenere sotto controllo la placca, per cui devono sapere manovrare nel modo giusto lo spazzolino, che dovrebbe avere un’inclinazione di 45 gradi rispetto alla superficie del dente.

I bambini devono essere sottoposti spesso a controlli e valutazioni ortodontiche da parte di esperti, per prevenire difetti ossei.

Controllare le gengive

Bisogna controllare le gengive regolarmente per poter intervenire in tempo in caso si presentino anomalie, bisogna sottoporsi a visite specialistiche se le gengive sono arrossate o sanguinanti.

Sigillature dei denti

Le sigillature dei denti devono avvenire tempestivamente, in questo modo è possibile difendersi dalle carie, che può verificarsi con un processo infettivo interno o tramite fattori esterni come una scorretta alimentazione e il fumo.

Controlli medici

Nel caso in cui si soffra di malattie come il diabete, l’aterosclerosi e osteoporosi non bisogna sottovalutare il ruolo che possono avere sulla salute dentale.

Molte malattie sistemiche sono collegate alla parodontite, per cui è necessario effettuare controlli medici periodici.

Visita dallo stomatologo

In caso di lesioni sulle gengive è bene rivolgersi allo stomatologo, che potrà fare una visita ed una eventuale biopsia, che oltre a verificare la causa, è utile come prevenzione contro il carcinoma orale.

Non fumare

È risaputo che il fumo incide negativamente sull’aspetto estetico dei denti e sulla salute dentale, per questo motivo bisognerebbe smettere di fumare, o almeno, limitare le sigarette a non più di quattro al giorno.

Inoltre, il fumo aumenta il rischio di perdere i denti e le terapie per curarli sono meno efficaci rispetto ai non fumatori.

Related Posts