• mercoledì , 21 novembre 2018

Come realizzare un sito web, consigli utili

Se avete un business avrete sicuramente la necessità di trovare nuovi clienti su internet, da qui nasce l’esigenza di creare un sito web per la vostra attività, uno strumento diventato indispensabile per farsi raggiungere e avere successo.

Prima di spiegarvi come realizzare un sito web, premettiamo che non bastano un paio di competenze e saper usare piattaforme gratis come WordPress o Blogger, c’è molto di più, per avere un prodotto di qualità bisogna puntare sulla professionalità.

Sono tantissimi gli imprenditori, le aziende e i liberi professionisti che si rivolgono a web agency e professionisti per ottenere un lavoro altamente professionale, senza imperfezioni e perfettamente funzionante.

Per cui se volete un prodotto professionale dovete rivolgersi, per esempio, a delle agenzie web per la realizzazione di siti web Milano, Napoli, Firenze, Roma e così via, che assicurano un lavoro pulito, competente e che vi permetterà di avere successo e acquisire nuovi clienti.

Se invece siete convinti di voler provare da soli, allora vi daremo qualche consiglio utile per realizzare un sito web, ricordando che se avete un’attività la prima scelta dovrebbe essere quella di rivolgervi a un’agenzia web e a dei professionisti del settore.

Cos’è un sito web?

Per realizzare un sito web dovreste prima aver ben chiaro di cosa si tratta, per cui cercheremo di spiegarvelo in modo semplice.

Si tratta di un insieme di pagine web che contengono dei contenuti di vario tipo in grado di descrivere un tema o un’azienda, può definirsi il punto di partenza online di qualsiasi attività.

Un sito web può essere gratuito ma bisogna essere consapevoli che in questo caso si va incontro a una serie di limitazioni, per cui se si è alla ricerca di un prodotto che faccia la differenza la scelta deve essere un’altra.

I costi di un sito web professionale o di un e-commerce sono molto variabili per cui non possiamo indicare delle cifre, la cosa importante è avere un budget per l’investimento da sottoporre all’agenzia web che saprà indicarvi la soluzione migliore.

Come creare un sito web da soli con WordPress

Avete deciso di creare un sito web da soli ma non avete idea di dove cominciare? La soluzione migliore è WordPress, un CMS che offre tutti gli strumenti migliori per creare un sito web da zero senza bisogno di webmaster o professionisti del settore.

Se si sceglie WordPress realizzare un sito web sarà molto semplice, soprattutto se si usano piattaforme gratuite per creare blog come Altervista.

Prima di iniziare a realizzare il vostro sito web da soli dovete sempre tener presente che l’ottimizzazione del risultato finale sarà molto difficile, perché occorrerebbe l’intervento di un professionista del settore che sappia armonizzare tutto e passare alle fasi successive del lavoro che comprendono la SEO e la sponsorizzazione.

Per creare un sito web convincente bisogna saper sapere il tema giusto, ma da dove iniziare per crearlo da zero e poi pubblicarlo online?

1. Acquistare un dominio

La prima cosa da fare è scegliere il nome del dominio che serve per raggiungere il sito web; solitamente per quelli gratuiti si parla di dominio di secondo livello composto dal nome scelto più l’estensione di primo livello offerta dall’hosting, un esempio? Nomemiodominio.altervista.org.

2. Comprare un hosting

Il secondo passaggio è quello relativo all’acquisto dell’hosting WordPress, si tratta dello spazio web su cui è possibile archiviare i file che compongono il sito web, la sua scelta è decisiva per cui bisogna puntare su un servizio che offre buone prestazioni e un buon supporto tecnico.

3. Caricare WordPress sul server

A questo punto bisogna prendere il CMS dal sito ufficiale e caricarlo all’interno di una directory del server tramite FTP; alcuni hosting offrono WordPress preinstallato, in questo modo si riducono i passaggi per la sua installazione che avviene in maniera più facile e immediata, semplicemente seguendo le istruzioni a schermo.

4. Completare l’installazione

Dopo aver installato e personalizzato il proprio sito web in WordPress si passa alla pubblicazione in rete. Se il sito è già stato pubblicato ma ci sono lavori da fare, il consiglio è quello di installare un plugin che lo metta offline per la manutenzione e lavorarci. Aggiungere i contenuti e iscriversi alla Search Console inviando la sitemap.

5. Indicizzare il sito web

Assicurarsi che su WordPress non ci sia la spunta che impedisca ai motori di ricerca di vedere il sito web, altrimenti Google non riuscirà a trovare il portale. In caso di problemi, verificare il file robot.txt.

6. Inserire i contenuti

Un sito professionale deve avere dei buoni contenuti e una struttura delle categorie semplice e leggibile. Il tutto va considerato sotto l’ottica SEO, cercando di ottimizzare i testi scegliendo le parole chiave giuste su cui puntare per posizionarsi sui motori di ricerca.

7. Fare SEO

Non basta scrivere articoli in ottica SEO, è necessario fare del lavoro on-page e attuare una serie di misure e tecniche per migliorare il posizionamento e la qualità del sito.

In particolare, un sito web deve avere un design responsive, un’ottima velocità di caricamento, l’installazione del certificato SSL, una buona navigabilità e la gestione degli archivi.

IN SINTESI

Per avere un sito web professionale che assicuri un buon successo bisogna rivolgersi a dei professionisti del settore, preferibilmente è meglio scegliere delle web agency che si occupano di ogni aspetto riguardante il progetto, dalla fase di pre-realizzazione a quella post pubblicazione e promozione.

Se si vuole tentare comunque di fare da soli la scelta può ricadere o su degli hosting economici o su soluzioni gratuite che mettono a disposizione domini di secondo livello.

Per creare un sito web economico in autonomia il CMS più usato è WordPress, si tratta di uno strumento che permette di curare ogni fase della realizzazione del sito senza conoscere codice o avere delle competenze specifiche.

Ci sono comunque degli accorgimenti da fare che riguardano l’usabilità, la navigabilità e la sicurezza del sito, senza tralasciare la parte riguardante la SEO e la promozione dopo la messa online.

Tutte queste cose sono possibili anche in autonomia ma se non siete degli esperti del settore, la qualità del risultato finale sarà decisamente bassa e le aspettative di successo ridotte, per cui pensate bene a quali sono i vostri obiettivi prima di scegliere se realizzare il vostro sito da soli.

Related Posts